Come lavare i piumoni in lavatrice

Come lavare i piumoni in lavatrice e asciugarli senza asciugatrice facendoli tornare gonfi e soffici come sempre?

Lavo da anni i piumoni a due piazze in lavatrice (uno alla volta), e li asciugo all’aria aperta in primavera quando capita l’occasione di una bella giornata di sole e aria tersa.

Ho testato più volte questo metodo per lavare in acqua i piumoni imbottiti in piuma o piumino naturale d’oca e ogni volta sono tornati perfetti, bianchi e gonfi, pronti per essere riposti nell’armadio nella loro borsa di tessuto.

L’asciugatura dei piumoni in casa richiede sicuramente più tempo ma non è impossibile, se ne abbiamo la necessità: basta avere cura di smuovere più volte l’imbottitura per evitare i ristagni di umidità e facilitare così l’asciugatura.

Consiglio questo metodo:

  • a chi preferisce lavare i piumoni in acqua anziché a secco
  • a chi vuole risparmiare il costo della lavanderia
  • a chi non può aspettare i tempi della lavanderia

I piumoni imbottiti di piuma e piumino d’oca sollevano questioni etiche, me ne rendo perfettamente conto. Oggi per motivazioni di tipo etico non ricomprerei un piumino imbottito di piume d’oca; i miei piumoni hanno 20 anni ma mi sembrerebbe assurdo eliminarli per sostituirli con altri imbottiti in materiale sintetico. Li userò finché sarà possibile, lavaggio dopo lavaggio e inverno dopo inverno.

Come lavare i piumoni in lavatrice (in modo ecologico)

come lavare i piumoni in lavatrice

Una lavatrice con il cestello capiente (la mia è da 9 kg) dà risultati ottimali.

Ecco come lavare i piumoni in piuma e piumino nella lavatrice di casa in modo ecologico:

  1. prima del lavaggio accertiamoci che sull’etichetta cucita sul piumone compaia il simbolo del lavaggio in acqua
  2. pretrattiamo localmente eventuali macchie con poco detersivo ecologico e una spazzolina inumidita
  3. impostiamo un programma delicato e doppio risciacquo
  4. versiamo nella vaschetta una quantità minima di un buon detersivo ecologico per lavatrice
  5. avviamo la lavatrice ed estraiamo il piumone non appena il programma è terminato
  6. evitiamo nel modo più assoluto la candeggina
etichetta lavaggio piumone

Come smacchiare e igienizzare i piumoni: il percarbonato di sodio

Se il piumone è ingiallito o ha bisogno di essere igienizzato e deodorato possiamo aggiungere al detersivo una dose di percarbonato di sodio, uno sbiancante ecologico che durante il lavaggio sviluppa ossigeno ed è completamente biodegradabile (non va confuso con il perborato, che invece è molto inquinante).

Il percarbonato di sodio può attivarsi a 40°C o a temperature più alte per cui è importante leggere sull’etichetta della sua confezione la temperatura consigliata, e di conseguenza valutare quale temperatura/programma della lavatrice impostare.

In caso di macchie isolate possiamo mescolare uno o due cucchiai di percarbonato di sodio con acqua calda e farlo agire sui punti da smacchiare per una mezz’ora prima di mettere il piumone in lavatrice.

Come asciugare un piumone senza asciugatrice

piumoni da letto

Quando il piumone esce dalla lavatrice è praticamente irriconoscibile: da soffice e vaporoso diventa sottile e striminzito. Dopo l’asciugatura le piume riprendono a poco a poco il loro volume e il piumone torna ad avere l’aspetto abituale.

Asciugare i piumoni in casa richiede un po’ di spazio e di attenzione perché dopo la centrifuga è necessario scuoterli più volte durante la giornata: è necessario per far asciugare le piume il più velocemente possibile e per non far ristagnare l’umidità.

Mentre con la bella stagione il piumone asciuga all’aperto in poche ore in casa richiede sicuramente qualche attenzione in più:

  • dopo aver estratto il piumone dalla lavatrice scuotiamolo più volte per smuovere le piume all’interno (saliamo su una sedia per non trascinare il piumone a terra oppure facciamoci aiutare)
  • distendiamo orizzontalmente il piumone sullo stendino da bucato
  • posizioniamo lo stendino in un ambiente della casa arieggiato e non umido, per esempio di fronte a un termosifone o vicino a una finestra; se abbiamo fretta possiamo mettere un deumidificatore nell’ambiente
  • torniamo a scuotere di tanto in tanto il piumone per smuovere le piume ripetendo questa operazione più volte durante la giornata

Tastiamo il piumone per sentire se rimangono accumuli di piume e, in tal caso, scuotiamo ancora ancora il piumone per distribuire le piume dell’imbottitura.

Prima di riporre il piumone è necessario accertarsi che tutta l’imbottitura sia perfettamente asciutta, senza accumuli di piume ancora umide.

Come far tornare soffice un piumone lavato in lavatrice

Quando il piumone esce dalla lavatrice è irriconoscibile perché l’imbottitura di piume dopo il lavaggio in acqua perde il suo volume, rimane compressa e sembra irrecuperabile.

Per far tornare soffice e gonfiare un piumone lavato in lavatrice è sufficiente scuoterlo più volte, anche da asciutto, per evitare accumuli di piume all’interno dell’imbottitura

Ad asciugatura completata le piume torneranno soffici e gonfie come sempre.

Lascia un commento